Sostituzione infissi

Sostituire i vecchi infissi ti permetterà non solo di migliorare l’estetica e il confort della tua abitazione, ma anche di ridurre i costi di manutenzione e di aumentare l’efficienza energetica della casa diminuendo gli spifferi e i consumi.

Stai pensando di cambiare le tue vecchie finestre ma non hai informazioni sufficienti e chiare? Leggi qui e scopri tutto quello che c’è da sapere!

SUPERBONUS 110 INFISSI: IN QUALI CASI PUOI AVERNE DIRITTO

Con il Decreto Rilancio è stato introdotto il cosiddetto Superbonus, che permette di ottenere una detrazione del 110% sugli interventi di efficientamento energetico di condomini o abitazioni indipendenti.

In molti vorrebbero beneficiarne anche per sostituire le finestre, ma le condizioni da rispettare sono chiare. Ecco quindi cosa serve per avere diritto al Superbonus 110 infissi.

 Superbonus 110 Infissi: le condizioni da rispettare

 1)     Devi effettuare uno degli interventi “principali trainanti”

Partiamo dalla condizione di base: la sola sostituzione degli infissi non dà diritto al Superbonus. Oggetto dell’Ecobonus al 110% sono infatti 2 tipologie di interventi principali: L’isolamento di almeno il 25% della superficie dell’abitazione tramite cappotto termico, oppure sostituire l’impianto di riscaldamento esistente con uno ad elevata efficienza. Quindi la sostituzione delle finestre è ammessa solo quando è seguita da un intervento principale trainante. Esistono ulteriori interventi secondari ammessi come l’installazione di un impianto solare termico, l’installazione di un impianto fotovoltaico, di un sistema di accumulo e di colonnine per la ricarica di auto elettriche.

2)    Devi migliorare l’efficienza energetica dell’abitazione e… dato che l’obiettivo del Superbonus è proprio quello di incentivare l’efficientamento energetico delle abitazioni, è necessario che la combinazione di interventi eseguiti porti ad un effettivo miglioramento delle prestazioni. Quindi è richiesto il miglioramento di almeno 2 classi energetiche. In deroga a quanto appena detto, è ammesso anche il miglioramento di una sola classe energetica, ma solo nel caso in cui questo sia il risultato massimo ottenibile per l’edificio specifico (classe A4).

3)    Devi dimostrare il miglioramento Per aver diritto alle detrazioni, l’ottenimento delle 2 classi energetiche in più deve essere dimostrato. A tal fine è necessario rivolgersi a un termotecnico e documentare il raggiungimento dell’obiettivo tramite APE (Attestato di Prestazione Energetica) che deve indicare la classe energetica dell’abitazione prima dell’intervento e quella conseguita e dopo i lavori.

4)     Devi effettuare gli interventi entro il 31/12/2021

Il Decreto Rilancio specifica poi che il Superbonus 110% è valido solo per gli interventi realizzati in un arco temporale tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2021.

5)     Devi rispettare specifici massimali di spesa

L’ultima condizione è il rispetto di precisi massimali di spesa per la realizzazione degli interventi. Questo vale sia per i cosiddetti interventi principali che per quelli secondari. Nel caso delle finestre, ad esempio, i Provvedimenti Attuativi al Decreto indicano 2 fonti come riferimento per capire il limite di spesa consentito:

I Prezzari Regionali (in base alla regione in cui si svolge l’intervento di sostituzione delle finestre)

La Guida ai prezzi informativi per l’edilizia (casa editrice DEI).

La congruità della spesa sostenuta deve essere accertata e certificata dal nostro Tecnico Asseveratore.

Sostituzione infissi Brescia